Get Social With Us
In viaggio tra i suoni del pianeta - Linear Apparecchi acustici
22158
post-template-default,single,single-post,postid-22158,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

In viaggio tra i suoni del pianeta

Il più grande collezionista di paesaggi sonori? Si chiama Bernie Krause, studioso di bioacustica: in una foresta a nord di San Francisco nel 1968 ha iniziato ad archiviare i suoni della natura; musicista, utilizzava il materiale raccolto tramite registrazioni per comporre colonne sonore di film. Affascinato da questa ricerca, si è specializzato nello studio della bioacustica e si è dedicato per 40 anni alla raccolta delle voci naturali del pianeta. Ha creato un’enciclopedia di 5mila ore di registrazioni: vi si ascoltano i rumori di foreste atriche, acque oceaniche, barriere corallline, paludi mesoamericane, in un viaggio acustico dai ghiacciai alle foreste pluviali… completano la raccolta i versi di 15mila specie animali.

La Fondazione Cartier di Parigi ha messo a disposizione del grande pubblico una parte di questo materiale, in una mostra visitabile da settembre 2016 a gennaio 2017.

Gran parte dei paesaggi sonori raccolti purtroppo non esistono più: “Oltre metà del mio archivio -sostiene lo studioso- in natura è stato cancellato”.

Per un viaggio sonoro molto emozionante, alcune delle diverse voci del pianeta raccolte da Krause si possono scegliere e ascoltare on line: http://www.legrandorchestredesanimaux.com/en

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.