Get Social With Us
Obbligo rumore per auto elettriche - Linear Apparecchi acustici
22853
post-template-default,single,single-post,postid-22853,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Obbligo rumore per auto elettriche

L’Unione Europea ha deciso di renderle rumorose: le auto elettri che possono rapprensentare un pericolo per i pedoni, se troppo silenziose. Dal 1° luglio 2019 infatti, tutti i nuovi modelli a zero emissioni e ibridi devono essere dotati di un sistema in grado di riprodurre un suono artificiale per segnalare il loro arrivo, se procedono a bassa velocità.

I sistemi AVAS, acronimo di “Audible Vehicle Alert System”, saranno obbligatori anche per le auto elettriche e ibride già in commercio, ma in questo caso l’entrata in vigore è fissata per il 2021. Alcune case produttrici hanno già dotato le proprie auto di tale strumentazione, in modalità disattivabile; la novità è che dal 1° luglio deve entrare in funzione a velocità inferiore ai 20 km orari e non si potrà più spegnere. Si tratta di un suono artificiale, con tonalità decisa (una specie di beep) e un’intensità tra i 56-75 decibel, (il motore a scoppio raggiunge in media 75 decibel). Deve funzionare quando la vettura si sposta a una velocità inferiore a 20 km orari; a velocità superiori infatti è sufficiente il rumore prodotto dalle gomme sull’asfalto per rendere udibile l’avvicinarsi del veicolo.