Get Social With Us
Sordità da coronavirus - Linear Apparecchi acustici
23837
post-template-default,single,single-post,postid-23837,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Sordità da coronavirus

E’ stato registrato nel Regno Unito il primo caso al mondo di sordità dovuta al coronavirus Sars-Cov-2 e alla malattia correlata, il Covid-19. Il paziente, un uomo di 45 anni che soffre di asma, era stato ricoverato in un ospedale di Londra con i sintomi del Covid. Risultato positivo, è stato mandato in terapia intensiva per la ventilazione assistita e curato con medicine e trasfusione di sangue. Quando, dopo trenta giorni di ventilazione, i sintomi sono passati, è stato dimesso, ma dopo circa una settimana ha accusato prima la percezione di acufeni e poi una perdita totale dell’udito. Ripresa la cura con steroidi, le sue condizioni sono soltanto in parte migliorate. I medici hanno certificato che la sordità è stata causata dal coronavirus.