Get Social With Us
I super sensi del guaciaro - Linear Apparecchi acustici
22624
post-template-default,single,single-post,postid-22624,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

I super sensi del guaciaro

Il guaciaro (Steatornis caripensis) è un uccello che vive in alcune zone del Sud America, nei pressi di grandi grotte dove poter nidificare. L’attenzione degli studiosi era già stata attratta dalla particolare sensibilità uditiva di questo pennuto, che utilizza l’udito finissimo per orientarsi nell’ambiente. Una ricerca più recente, condotta dalla biologa Signe Brinkløv, del “Sound, Communication and Behaviour Group” dell’università della Danimarca Meridionale, ha scoperto che, oltre all’udito, la specie possiede anche una vista eccezionale, un tatto molto sensibile e un ottimo olfatto.

“Esplorare l’impostazione multisensoriale del guaciaro -sostiene la studiosa Signe Brinkløv – potrebbe rivelarsi un’ottimo spunto per cercare di emularla nelle nostre tecnologie, nei droni in particolare, che attualmente possono essere guidati solo dalla vista. Si pensi ai vantaggi se si potesse applicare l’ecolocazione (cioè la navigazione aiutata dal suono, come accade per i pipistrelli, i delfini e, appunto, il guaciaro); in tal modo questi strumenti potrebbero essere usati anche di notte e nelle foreste.”

Lo studio è stato pubblicato su “Royal Society Open Science”.