Get Social With Us
Test acustici sui satelliti - Linear Apparecchi acustici
22693
post-template-default,single,single-post,postid-22693,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Test acustici sui satelliti

L’agenzia spaziale europea (ESA), nel laboratorio acustico di Noordwijk nei Paesi Bassi, sperimenta fino a quale pressione sonora resistono i satelliti da inviare nello spazio. Lo scopo è quello di verificare se le strumentazioni sopportano le vibrazioni provocate dal rumore del lancio. Per questo sono stati predisposti 4 grandi “corni” che utilizzano un flusso di azoto gassoso per produrre rumore oltre i 154 decibel, pari a quello che si sentirebbe vicino a un jet in fase di decollo. Una breve esposizione a tale frastuono, senza protezioni, sarebbe sufficiente a fare esplodere i timpani; alla lunga, un simile rumore potrebbe anche essere letale.

 

(Nella foto: la sonda spaziale “Rosetta” sottoposta agli esperimenti acustici)