Get Social With Us
Traffico a rischio udito - Linear Apparecchi acustici
22348
post-template-default,single,single-post,postid-22348,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Traffico a rischio udito

Una ricerca canadese, condotta presso l’Università di Toronto, ha analizzato i livelli di rumore legati ai mezzi di trasporto cittadini, pubblici e privati: metropolitana, autobus, tram, automobili, compresi i rumori stradali percepiti andando in bicicletta e a piedi. I risultati dello studio, pubblicati sul “Journal of Otolaryngology – Head & Neck Surgery”, sono sorprendenti: i rumori arrivano a livelli allarmanti, intorno ai 115 decibel, paragonabili a quelli di un martello pneumatico in attività.

Durante l’esperimento gli studiosi hanno misurato i livelli acustici servendosi di un dosimetro di rumore, un apparecchio indossabile (come un piccolo collare) posizionato a circa 5 centimetri di distanza dalle orecchie dell’utente. L’analisi ha considerato 210 misurazioni, raccolte sia all’interno che all’esterno dei mezzi di trasporto.

In base alle indicazioni dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti (Epa), l’esposizione a un rumore pari a 114 decibel e protratta per più di 4 secondi potrebbe esporre le persone al serio rischio di danneggiare l’udito in maniera irreversibile.