Get Social With Us
Bambole con problemi uditivi - Linear Apparecchi acustici
24398
post-template-default,single,single-post,postid-24398,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Bambole con problemi uditivi

Per aiutare i bambini ipoudenti ad abituarsi alle protesi auricolari, Anne Vandebosch de Sainte-Ode ha avuto l’idea di dotare bambole e peluche di apparecchi acustici giocattolo. In questo modo i bambini possono familiarizzarsi con l’idea di indossarne uno.
Vandebosch lavora in un centro acustico a Arlon, in Belgio. La sua idea ha avuto subito successo. In un anno ha già inviato 500 apparecchi per bambole in 11 paesi differenti. L’idea ha interessato anche l’ospedale Necker di Parigi.
“Ho trovato – ha spiegato al sito della radio-televisione belga francofona (Rtbf) – smalti per unghie che assomigliano molto ai colori delle marche di apparecchi acustici destinati ai bambini e lavoro perché l’apparecchio giocattolo sia il più simile possibile a quello reale, affinché i piccoli possano veramente identificarsi in peluche e bambole”. Anne Vandebosch ha aperto una pagina Facebook che conta circa 1.500 iscritti dove si confrontano genitori, terapeuti e psicologi.