Get Social With Us
Ipoacusia trasmissiva nei bambini, modalità d'intervento | Linear
21675
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-21675,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

QUALI SONO LE CONSEGUENZE DELL’IPOACUSIA TRASMISSIVA NEI BAMBINI?

Modalità d’intervento, tipologie di apparecchi acustici e soluzioni per il regolare apprendimento della parola nei bambini con ipoacusia trasmissiva.

L’argomento è delicato e ogni caso va valutato nella sua specificità. In generale, i casi di ipoacusia trasmissiva prevedono l’applicazione di particolari apparecchi acustici a trasmissione ossea, oppure di tipo retroauricolare durante l’infanzia e poi endoauricolare in età adolescenziale. A seconda del caso, i medici specialisti possono poi valutare la possibilità di un intervento chirurgico sulla catena ossiculare o sul timpano.

Nei casi di ipoacusia infantile è fondamentale agire il prima possibile per non privare il bambino di tutti quegli stimoli sonori fondamentali per l’apprendimento verbale.

Con l’aiuto di un logopedista, previsto e consigliato in casi di ipoacusia trasmissiva, il bambino potrà acquistare capacità verbali pressoché normali e riuscirà a comunicare senza problemi.

 

Prenota un appuntamento in Linear e ti consiglieremo la soluzione acustica per migliorare concretamente la qualità della tua vita.