Get Social With Us
Francesi assediati dal rumore - Linear Apparecchi acustici
1238
news-template-default,single,single-news,postid-1238,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Francesi assediati dal rumore

Più di 8 Francesi  su 10 sono preoccupati a causa dell’inquinamento acustico, presente sia nelle loro case sia sul posto di lavoro.

Uno studio condotto da Ifop (Institut francais d’opinion publique), su richiesta del ministero dell’Ecologia, ha intervistato un campione di 1.001 persone, rappresentativo della popolazione francese (con più di 18 anni).

I Francesi si sentono assediati dal rumore fin nelle proprie case (qui a preoccuparsi è l’86%): i rumori provocati dai vicini (38%) è il primo fattore a infastidirli, seguito dal traffico automobilistico (37%. L’inquinamento acustico avvertito nelle proprie abitazioni è molto più elevato di giorno (48%), meno la notte (24%). Cantieri, centri commerciali, locali (discoteche, caffè) e altre tipolgie di trasporto preoccupano solo marginalmente.

Anche sul posto di lavoro la situazione non migliora: la percentuale dell’85% si dice preoccupata per la propria salute uditiva.

L’indagine  ha spinto il ministro dell’Ecologia Ségolène Royal ad annunciare immediati provvedimenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini: l’offerta gratuita di un’applicazione in grado di verificare la qualità acustica degli appartamenti, la produzione di una guida per migliorare la situazione negli asili, l’elaborazione di una mappa per identificare le situazioni critiche in modo da accelerare la soluzione a favore dei residenti, l’integrazione del problema “rumore” nel terzo Piani sanitario nazionale.