Get Social With Us
Acufeni: prevenzione e soluzioni
21310
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-21310,page-child,parent-pageid-20243,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,no_animation_on_touch,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive

Acufeni: prevenzione e soluzioni

Milioni di persone soffrono di acufeni, in molti casi una soluzione è possibile.

Fischi, ronzii, fruscii, sibili, pulsazioni e altri generi di suoni possono presentarsi a uno o a entrambi gli orecchi, in maniera spontanea ma anche dopo essere stati esposti a rumori molto intensi. Sono gli acufeni, di cui diversi milioni di italiani soffrono in maniera diversa, talvolta cronica, ovvero persistente, continua, in modo tale da interferire con la qualità della vita.

Percepire un acufene è un fatto molto comune, non sempre allarmante; quando compare viene recepito come proveniente dall’ambiente esterno, in realtà si origina all’interno dell’apparato uditivo, per cause che non sono ancora chiare.

Forse originati da diversi fattori che possono intrecciarsi (ad esempio perdita uditiva, esposizione a forti rumori, stress, farmaci ototossici, ipersensibilità, traumi, diabete, tiroide malfunzionante…) gli acufeni non sono da considerarsi una patologia ma un sintomo.

Non esistono vere e proprie cure per gli acufeni, ma ci sono dei rimedi in grado di alleviare il fastidio. Nelle forme leggere vengono avvertiti quando c’e silenzio, la sera, perche durante la giornata sono “mascherati” dai rumori ambientali. Le forme più gravi possono arrecare molto fastidio, disagio, fino a sviluppare stati fobici, isolamento, depressione…

Si calcola che il sintomo dell’acufene interessi circa il 10-14% della popolazione mondiale: negli Stati Uniti circa un milione di persone ne soffre in maniera invalidante (ma ne sarebbero interessate in forma leggera ben 10 milioni).

La maggiore parte dei casi riguarda le persone di età superiore ai 65 anni, soprattutto tra la popolazione maschile. Attualmente sarebbero in aumento i giovani che soffrono di acufeni”. “My ears are ringing, ringing like empty shells… Well, it can’t be no guitar player. It must be…convent bells” (le mie orecchie suonano, suonano come conchiglie vuote… non è il suono della chitarra ma le campane del convento) cosi cantava Bob Dylan nella sua canzone Call Letter Blues (1974), dandoci un’immagine poetica di quello che potrebbe definirsi un acufene.

Natural fit® in molti casi può offrire una soluzione al problema degli acufeni

acufeni_03
acufeni_02