Get Social With Us
Sordità grave dalla nascita e apparecchi acustici endoauricolari
20413
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-20413,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
MAMMA DI M., 5 ANNI: “FIN DA SUBITO HA PARLATO CON PIÙ SCIOLTEZZA”

storie_03“Mia figlia M., oggi di 5 anni, ha una sordità grave dalla nascita. A 2 anni ha messo i suoi primi apparecchi acustici, però la innervosivano molto, anche se pian piano si abituava a tenerli e imparava a parlare grazie alla logopedia e agli stimoli che le venivano dall’ambiente.

Poi ci hanno segnalato Linear: con questi apparecchi acustici endoauricolari M. si è rilassata ed è migliorata ulteriormente. Capiva subito da dove la chiamavamo e ha iniziato a parlare con più scioltezza, le sue parole sono diventate più nitide e armoniche. Ha cominciato anche a usare il telefono…

Linear per noi è diventata quasi una seconda famiglia, perché i suoi tecnici riescono a combinare l’affetto alla professionalità, in un ambiente accogliente per i bambini e anche per i genitori! E questo è fondamentale.
La speranza è che un domani M. non dovrà più portare gli apparecchi, ma se ciò non fosse possibile, credo che mia figlia vivrà ugualmente una vita bella e normale.”

 

 

È importante conoscere le conseguenze dell’ipoacusia sui bambini per intervenire il prima possibile e non privare il bambino degli stimoli sonori necessari al suo sviluppo.

 

Con il giusto apparecchio acustico, il supporto di un logopedista e l’aiuto della musicoterapia, il bambino riuscirà a comunicare senza problemi.

 

Controlli audiometrici durante e dopo la gravidanza aiutano la futura madre a prevenire un ulteriore calo dell’udito in caso di ipoacusia neurosensoriale peesistente.